Image source - Pexels.com

Quanti di voi hanno visto questo film?
Senza spoilerare vi dico che è ambientato negli studi di radio 105 dove il Dj mette in palio nel primo dialogo del film due biglietti per la Milano fashion week. Cartelloni giganteschi in città al passaggio di Sergio Castellitto in auto. Il film è ben fatto. A me è piaciuto. Questo è un chiaro esempio di Product Placement sia visivo che inserito in sceneggiatura.

Non sai cos’è? Ecco quindi una piccola introduzione a un tema che se hai un brand o un’azienda non puoi ignorare.

Il Product placement è una forma di comunicazione in cui i prodotti di marca vengono posizionati in modo apparentemente naturale in una struttura narrativa pre-esistente (film, programma televisivo, video musicale, spot pubblicitario relativo a un altro prodotto, ecc.) in cambio di un corrispettivo monetario (production fee) o altra forma di compensazione: ad es. l’impresa inserzionista può proporre alla società di produzione un baratto per fornire prodotti e servizi necessari alla produzione del film.

L’attività di product placement comporta costi maggiori rispetto all’advertising tradizionale, ma la visibilità e l’efficacia di questa tecnica di promozione commerciale ne giustificano l’investimento. Il product placement è più efficace del classico spot pubblicitario nell’influenzare il pubblico televisivo, perché il messaggio di prodotto non viene inserito negli appositi break pubblicitari, ma all’interno di un film o programma tv, rendendo molto spesso lo spettatore inconsapevole dell’intento pubblicitario. In particolare, a differenza dello spot tv dove lo spettatore individua immediatamente la fonte del messaggio e dunque riconosce il carattere commerciale del messaggio proposto, nel product placement lo spettatore non è portato ad identificare l’impresa inserzionista come fonte del messaggio, ma l’attore che ha fatto uso del prodotto o che ne ha parlato.

Il product placement è una forma di comunicazione non intrusiva in cui il messaggio pubblicitario raggiunge il destinatario con un’azione di tipo pull: è lo spettatore che, decidendo di vedere il film, entra implicitamente a contatto con il prodotto di marca, relazionandosi con esso in maniera più o meno coinvolgente. Fondamentalmente sono tre le modalità con cui un prodotto può entrare a far parte del film: rappresentazione visiva del prodotto (screen placement), citazione verbale (script placement) o entrambe.
L’impatto dell’attività di product placement può variare anche di molto in ragione del grado di integrazione del prodotto che si vuole pubblicizzare con il contesto e la struttura narrativa del film: al prodotto può essere attribuito un ruolo attivo nella narrazione del film (si pensi ad esempio ai casi in cui l’impiego del prodotto consente di caratterizzare personaggi o situazioni) o un ruolo marginale (ad esempio quando il prodotto viene utilizzato come arredo scenico).

Nel film in esempio a volte è fin troppo presente, ma inserito comunque in un contesto che non lo rende invasivo. Si guarda piacevolmente il film fissando bene in mente i due principali placement presenti.

Ma come fare product placement?

Semplice, basta contattare le produzioni o gli agenti per il placement. Nel mio caso per esempio ho inserito prestigiosi marchi in Virgo, il mio corto pluripremiato nel mondo, tra cui spicca Frimm, un grande marchio nel mondo delle agenzie immobiliari.

Se vuoi saperne di più puoi anche prenotare una chiacchierata con me oppure un mio videocorso dedicato proprio a questa forma di pubblicità interattiva.
Ah fammi sapere se ti è piaciuto questo film.

Cerca

𝑻𝒊 𝒂𝒊𝒖𝒕𝒐 𝒂𝒅 𝒂𝒇𝒇𝒆𝒓𝒎𝒂𝒓𝒆 𝒍𝒂 𝒕𝒖𝒂 𝒑𝒓𝒐𝒅𝒖𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒄𝒊𝒏𝒆𝒎𝒂𝒕𝒐𝒈𝒓𝒂𝒇𝒊𝒄𝒂 𝒂𝒕𝒕𝒓𝒂𝒗𝒆𝒓𝒔𝒐 𝒖𝒏 𝒅𝒊𝒂𝒍𝒐𝒈𝒐 𝒄𝒓𝒆𝒂𝒕𝒊𝒗𝒐 𝒎𝒂 𝒑𝒓𝒂𝒕𝒊𝒄𝒐 𝒕𝒓𝒂 𝒑𝒓𝒐𝒅𝒖𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒆 𝒓𝒆𝒈𝒊𝒂 𝒄𝒐𝒍 𝒇𝒊𝒏𝒆 𝒅𝒊 𝒕𝒓𝒐𝒗𝒂𝒓𝒆 𝒍'𝒊𝒅𝒆𝒂 𝒈𝒊𝒖𝒔𝒕𝒂 𝒑𝒆𝒓 𝒖𝒏 𝒈𝒓𝒂𝒏𝒅𝒆 𝒔𝒖𝒄𝒄𝒆𝒔𝒔𝒐. 𝑺𝒆 𝒉𝒂𝒊 𝒖𝒏 𝒃𝒓𝒂𝒏𝒅 𝒐 𝒖𝒏'𝒂𝒈𝒆𝒏𝒛𝒊𝒂 𝒅𝒊 𝒑𝒖𝒃𝒃𝒍𝒊𝒄𝒊𝒕𝒂̀ 𝒕𝒊 𝒂𝒊𝒖𝒕𝒐 𝒂𝒅 𝒂𝒖𝒎𝒆𝒏𝒕𝒂𝒓𝒆 𝒊𝒍 𝒕𝒖𝒐 𝒇𝒂𝒕𝒕𝒖𝒓𝒂𝒕𝒐 𝒆 𝒍𝒂 𝒕𝒖𝒂 𝒗𝒊𝒔𝒊𝒃𝒊𝒍𝒊𝒕𝒂̀ 𝒂𝒕𝒕𝒓𝒂𝒗𝒆𝒓𝒔𝒐 𝒗𝒊𝒅𝒆𝒐 ( 𝒆𝒎𝒐𝒛𝒊𝒐𝒏𝒂𝒍𝒊 𝒐 𝒄𝒐𝒓𝒑𝒐𝒓𝒂𝒕𝒆) 𝒅𝒊 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒊𝒕𝒂̀.

🎬 Chi sono:

Sembra ieri il 2004 quando sui set di D&G imparavo tanto osservando Giuseppe Tornatore.
Lavoro da anni come regista e creativo.
Sono specializzato in Fashion Film.
Nel 2020 ho vinto il prestigioso Chicago Fashion Film Festival.
Per offrire ai brand e ai miei clienti una migliore preparazione ho studiato durante il primo lockdown i social e il marketing digitale.

𝐒𝐞 𝐥𝐚 𝐭𝐮𝐚 𝐫𝐢𝐜𝐞𝐫𝐜𝐚 𝐩𝐮𝐧𝐭𝐚 𝐚:
𝐭𝐫𝐨𝐯𝐚𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐨 𝐚𝐮𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐚𝐩𝐩𝐢𝐚 𝐝𝐢𝐫𝐢𝐠𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐬𝐞𝐭
𝐜𝐫𝐞𝐚𝐫𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐞𝐧𝐮𝐭𝐢 𝐯𝐢𝐝𝐞𝐨 𝐞𝐦𝐨𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐧𝐭𝐢
𝐨𝐟𝐟𝐫𝐢𝐫𝐞 𝐚𝐢 𝐭𝐮𝐨𝐢 𝐜𝐥𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐥𝐚 𝐜𝐞𝐫𝐭𝐞𝐳𝐳𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐥𝐚 𝐥𝐨𝐫𝐨 𝐢𝐦𝐦𝐚𝐠𝐢𝐧𝐞 𝐞̀ 𝐢𝐧 𝐛𝐮𝐨𝐧𝐞 𝐦𝐚𝐧𝐢

PRENOTA UNA CHIAMATA CON ME

Ciò che mi ha permesso di ottenere i miei successi è stato:

– non aspettare che le cose mi piovessero dall’alto. Se non avessi creduto in me e finanziato i miei primi lavori, nessuno in Italia mi avrebbe mai fatto girare nulla.
– aprirmi alle innovazioni
– ascoltare tanto. Ogni persona ha una storia.

Ognuno di noi ha un percorso di vita unico. Io li rispetto perché dietro a ognuno non è detto che non ci siano sacrifici, cadute, rinunce.
Che tu sia un produttore, il proprietario di una azienda o una persona che sta muovendo i primi passi verso il successo, sono la via migliore affinché tu possa affermare te stesso.

Il video è il re della comunicazione e noi siamo come ci presentiamo.
Come diceva Oscar Wilde :”𝑁𝑜𝑛 𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑢𝑛𝑎 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑎 𝑜𝑐𝑐𝑎𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑓𝑎𝑟𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑏𝑢𝑜𝑛𝑎 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑎 𝑖𝑚𝑝𝑟𝑒𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒

La tua immagine è importante e la tua immagine è anche la mia!

✅COME CONTATTARMI FUORI DA QUESTO SITO WEB:


📧 Info@massimofalsetta.com |
Manager: Eugenio Piovosa
cell. 349 212 0110

📝ufficio stampa @Simona Pellino